Danielle

(ad Angelica Grivel Serra)

«Qualcuno deve aver dichiarato una guerra mondiale. Ma non c’è bisogno, in verità, di dichiararla. Danielle è morta. Prima di essere morta era viva, e si chiamava Danielle. Aveva la sindrome di Asperger, e non solo. Era nata col nome di Kayden. Ma il corpo di Kayden non le assomigliava, lei si sentiva Danielle. Chiusa dentro la sindrome di Asperger, chiusa dentro il corpo di Kayden, aveva scelto di diventare Danielle. E sua madre la chiamava così: Danielle.

Danielle aveva un cane che la salvava quando cercava di farsi male. Aveva degli amici, alcuni accanto a sé, altri nel mondo. Lanciava video come messaggi in bottiglia, li lanciava su You Tube e tutto il mondo sapeva di lei, sapeva che aveva scelto di scarcerare Danielle da Kayden, di scarcerare l’intelligenza per andare al college. Ma le autorità cittadine hanno scelto di farla restare in carcere, le hanno negato i fondi per il college. Danielle lo ha raccontato su You Tube. Tutto il mondo lo ha visto. Ma la porta della prigione s’era chiusa.

Qualcuno deve aver dichiarato una guerra. Perché Danielle si sta facendo male, lo fa spesso perché ha la sindrome di Asperger e tante altre cose. Danielle è in casa, qualcuno entra e spara. E Danielle non esiste più, Danielle è un angelo. Nessuno dovrà spiegazioni. Danielle stava usando un coltello, ma lo usava contro se stessa. Il cane sapeva come salvarla. Ma qualcun altro è entrato in casa che non era il cane, era un uomo armato, qualcuno delle autorità cittadine; dice che Danielle gli ha puntato il coltello; l’ha uccisa.

Nessuno dovrà spiegazioni. C’è una guerra sottile e nessuno l’ha dichiarata. Dicono che un gruppo di persone, non numerose ma forti, nate col culo al caldo, nate col culo d’essere tutte uguali e di non aver provato alcun dolore, ha dichiarato guerra a tutti gli altri. Che siano profughi, donne, froci o gente di colore, siano zingari Asperger senzatetto disoccupati o anche solo gente che soffre, loro li cancellano, a poco a poco.

C’è una guerra mondiale e nessuno l’ha dichiarata. Non occorre dichiararla: gli uguali sono già d’accordo. Sono pochi, ma sono i più forti. E gli altri spariscono, a poco a poco. Cadono gli angeli come cade la neve: come cade la neve, e poi si scioglie.»

4 pensieri riguardo “Danielle”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...